Carte prepagate per non residenti

42

La carta prepagata può essere richiesta dai maggiorenni non importa che siano lavoratori, pensionati, studenti o senza lavoro. Alcuni emittenti, cioè la società autorizzata a rilasciare la carta prepagata che può essere banca, Poste o società autorizzata a emettere moneta elettronica. La rilasciano anche ai protestati, o persone che in passato hanno avuto problemi finanziari.
Alcuni rilasciano la carta anche ai non residente.

Ma per la legge italiana chi sono i non residenti?

Secondo le disposizioni dell’art. 1, comma 2, del D.P.R. 31/3/1988 n. 148 i non residenti sono:
I cittadini italiani con dimora abituale all’estero.
I cittadini italiani con dimora abituale in Italia, limitatamente alle attività di lavoro subordinato prestato all’estero, anche alle dipendenze di persone giuridiche, di associazioni o di organizzazioni senza personalità giuridica residenti, ovvero alle attività di lavoro autonomo o imprenditoriali svolte all’estero in modo non occasionale.
Le persone giuridiche, le associazioni e le organizzazioni senza personalità giuridica che hanno sede in Italia e sede secondaria all’estero, limitatamente alle attività esercitate all’estero con stabile organizzazione.
Le persone fisiche di cittadinanza estera e dimora abituale all’estero, le persone giuridiche,le associazioni e le organizzazioni senza personalità giuridica con sede all’estero, gli apolidi e comunque tutti coloro per i quali non ricorrono gli estremi di residenza in Italia.

Per conoscere quali sono le carte prepagate rilasciate ai non residenti basta consultare il prospetto informativo.

SHARE